La Florigel Andria riparte con il piede giusto: 5-0 al Noci

E’ una ripartenza più dolce che mai quella della Florigel Futsal Andria che nella prima giornata del nuovo torneo di serie C1 rifila un netto 5-0 ad un Futsal Noci rinnovato e ben messo in campo dell’esperto mister Mastrocesare. Ma i biancoazzurri di Giovanni Rutigliani giocano 40 minuti quasi perfetti dettando un ritmo sempre alto alla partita. Esordio per il neo acquisto Sergio De Cillis, arrivato dalla Diaz ad inizio aprile. Nel team barese ci sono tanti volti nuovi: gli spagnoli Gutierrez e Arellano, gli esperti Lisi e Ciavarella.

Prima parte di gara molto contratta, con poche occasioni sul parquet del “PalaColombo” di Ruvo. Rutigliani inserisce De Cillis e all’8’ l’ala pivot biscegliese sblocca la partita. Serpentina ubriacante su Satalino e sinistro rasoterra che non lascia scampo a Maggiolini. 1-0 ed esultanza dedicata al secondo genito in arrivo. Il match si ravviva e il Noci va in pressione: clamoroso il palo colpito da Gutierezz al 12’. Tanti i capovolgimenti di fronte, ma a 4 secondi dalla sirena è il pivot andriese Sgarra a superare Maggiolini in velocità e a depositare in rete il 2-0 prima del riposo.

Nella ripresa gara sempre viva con l’Andria che concede pochissimi spazi al team barese. Mastrocesare opta per il portiere di movimento a metà frazione. Rutigliani risponde con la stessa carta e trova il tris. Lancio con il contagiri di Tortora e pallonetto delizioso di Somma che vale il 3-0 e l’ipoteca dei primi 3 punti in casa andriese. Il Noci comunque non molla la presa e attacca con il quinto di movimento, ma su un lancio di Acquaviva dalla difesa, Ferrucci da centrocampo si coordina e al volo insacca la porta sguarnita. 4-0 e grande festa in casa biancoazzurra completata a 3 minuti dalla fine con la doppietta di Marco Somma dopo un’altra grande giocata di De Cillis. Finisce 5-0 per De Feo e compagni che conquistano i primi tre punti di questo nuovo mini campionato e sabato prossimo sul gommato del “PalaFive” renderà visita ad una delle corazzate del torneo, il Castellana di mister Chiaffarato.