Florigel Andria, 3 punti per la tranquillità: battuto 6-3 l’Arboris Belli

Serviva assolutamente una vittoria per non complicare la classifica in vista del rush finale e la Florigel Andria non ha fallito l’appuntamento con i tre punti. Al “Palasport” di corso Germania la compagine di mister Bussola s’impone 6-3 sull’Arboris Belli di Castellana Grotte allontanando forse definitivamente la zona rossa. I biancoazzurri dettano i tempi della sfida sin dalle prime battute lasciando poco spazio agli ospiti baresi. Infatti passano appena due minuti ed è già vantaggio dei padroni di casa.

Incursione di Somma, destro che sbatte sul palo, sulla respinta si fa trovare pronto Lasorsa che appoggia in rete. 1-0 e dopo quattro minuti l’Andria ha già l’occasione per il raddoppio. Un difensore ospite tocca la sfera in area con una mano e l’arbitro concede calcio di rigore. Dal dischetto si presenta capitan De Feo che però si lascia ipnotizzare da L’Abbate. L’errore dal dischetto ha un effetto soporifero sulla squadra di Bussola che al 15’ subisce il pari: Di Bello ruba palla a Lasorsa, parte in contropiede e serve Posa che supera Achille sul primo palo. 1-1 e tutto da rifare per il team andriese che nei cinque minuti finali spinge sull’acceleratore. Al 18’ Iodice con freddezza trasforma un tiro libero e a 50 secondi dall’intervallo Magno su perfetto lancio di Achille infila L’Abbate per il 3-1 prima dell’intervallo.

Nella ripresa continua il dominio della squadra di Bussola. Al 22’ bellissimo pallonetto di Magno che si stampa sulla traversa, raccoglie la sfera Iodice, assist al centro per Somma che non fallisce e porta i suoi sul 4-1. Passa appena un minuto e la caparbietà del numero 8 barlettano permette a Magno con un preciso rasoterra di firmare il 5-1. L’Arboris Belli tenta una timida reazione: al 27’ Di Bello spedisce fuori un calcio di rigore, un minuto più tardi invece D’Addabbo approfitta di una dormita della difesa andriese e accorcia le distanze. La Florigel per evitare spiacevoli sorprese torna ad attaccare e a 6’ minuti dalla sirena Somma dalla sinistra ha tutto lo spazio per prendere la mira e battere L’Abbate. 6-2 e giochi ormai chiusi. Nel finale gli ospiti si riversano in avanti con il portiere di movimento, ma serve a poco. La rete di Lacatena a due dalla fine è utile solo alle statistiche. Finisce 6-3 per l’Andria che sale in classifica a 33 punti e martedì sera sarà nuovamente in campo per l’ultimo turno infrasettimanale della stagione sul campo della vicecapolista Bitonto.