Pesante tonfo interno della Florigel Andria, il Brindisi passa 4-8 al “Palasport”

Una sconfitta pesante nella forma e nel risultato, la seconda consecutiva in campionato, la prima tra le mura amiche. Un sabato da dimenticare per la Florigel Andria che priva degli squalificati Leone e Iodice, viene battuta 8-4 da un coriaceo Futsal Brindisi, molto più in palla del team di Bizzoca dopo le fatiche di Coppa.

Il match prende la giusta direzione per il team andriese che passa in vantaggio dopo appena un minuto con il rasoterra di Vincenzo Guerra. Due minuti dopo è già raddoppio dei padroni di casa: assist al bacio di Guerra e diagonale vincente di Calabrese. 2-0 e gara che sembra non avere storia, ma la squadra di Bizzoca si scioglie come neve al sole: Guerra manca il tris tutto solo davanti a Paradiso, poi il Brindisi accorcia le distanze con Caselli che trova Scarcelli impreparato sul primo palo. Un gol che manda letteralmente in tilt il team di Bizzoca: al 10’ Conte sigla il 2-2 beffando nuovamente Scarcelli. Il palo colpito da Guerra due minuti più tardi fa capire che la giornata sta prendendo una piega diversa e al 14’ arriva la rete di Romano che ribalta il risultato in favore dei brindisini. Prima del riposo, la difesa azzurra si addormenta e Caselli sfrutta lo schema su punizione e realizza il gol del clamoroso 2-4.

Nella ripresa ci si attende la reazione dei padroni di casa ma dopo appena 20 secondi il Brindisi usufruisce di un calcio di rigore per un netto fallo di mano in area di Rutigliani. Sul dischetto si presenta Caselli che insacca sotto la traversa il 2-5. Calabrese accorcia le distanze con una perfetta conclusione volante. Ma un altro episodio negativo condanna nuovamente gli azzurri. Romano calcia a porta sguarnita e trova l’opposizione di Somma che colpisce con la mano: ancora calcio di rigore per il Brindisi ed espulsione per il laterale biancoazzurro. Sul dischetto ancora Caselli, implacabile, realizza il poker personale e la rete del 3-6. Match in archivio e Brindisi nuovamente in gol con il tapin vincente di Spagnolo per il 3-7. Gli ospiti esauriscono il bonus falli: dal dischetto più lontano ci va Calabrese ma calcia alto, poi è il turno di Guerra che realizza la rete del 4-7. Nel finale Bizzoca schiera anche il quinto di movimento, ma sono i messapici ancora una volta a colpire con il rinvio del portiere Paradiso che s’insacca a porta sguarnita per il 4-8 finale.

Un pesante passo falso per i biancoazzurri che restano fermi a quota 19 punti al quinto posto in classifica e da sabato prossimo avrà inizio un trittico terribile lontano da casa partendo dal match in programma a Castellana contro il Trulli & Grotte secondo in graduatoria.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.