Rimonta pazzesca a Brindisi e la Florigel Andria resta imbattuta in trasferta

Dopo l’immeritata sconfitta casalinga per mano della capolista Bitonto, la Florigel Andria conquista un punto importante sull’ostico campo del Futsal Brindisi. Un pareggio che alla vigilia sarebbe stato un risultato negativo e che invece al triplice fischio del “Da Vinci” viene accolto come un’impresa visto che i biancoazzurri erano sotto di 4 reti a sei minuti dalla fine. Termina 6-6 in terra salentina una gara dove le emozioni non sono mancate.

Parte benissimo il team di Bizzoca che al 4’ sblocca il match con il tiro dal limite di Iodice che insacca all’angolino. Passano 5 minuti e un tiro di Tortora complice una deviazione termina in rete per lo 0-2 andriese. I biancoazzurri inspiegabilmente abbassano i ritmi e lasciano campo agli avversari che accorciano le distanze all’11’ con Lupoli. Nel finale di frazione Lasorsa potrebbe trovare la rete dell’1-3 ma la traversa gli nega la gioia del gol. Si va al riposo con l’Andria avanti di misura.

Nella ripresa Iodice e compagni lasciano la testa negli spogliatoi e i padroni di casa prima pareggiano i conti con Blè e poi firmano il sorpasso con Lupoli. Al 4’ minuto è 3-2 brindisi e l’Andria scompare completamente dal campo. Conte firma il 4-2 al 9’, Bellomusto e Ciancaruso dilagano portando la sfida sul punteggio di 6-2. Sembrano scorrere i titoli di coda invece il team di Bizzoca ha la forza di reagire e nei 6 minuti finali dà vita ad una rimonta pazzesca. De Feo accorcia le distanze al 14’ su tiro libero, un minuto più tardi il tapin di Somma vale il 6-4. Nei due minuti finali è arrembaggio andriese nell’area brindisina: al 18’ la botta di Tortora da fuori vale il 6-5, poi è sempre il centrale biscegliese a 90 secondi dalla sirena a scagliare un diagonale imprendibile per l’estremo difensore di casa. 6-6 e ultimi secondi nei quali la Florigel prova addirittura a fare il colpaccio.

Finisce senza vincitori né vinti una gara ricca di emozioni con un solo punto conquistato dalla squadra di Bizzoca che resta al momento fuori dalla zona play-off. Domenica al “Palasport” arriva il Futsal Barletta per un derby sentito, ma soprattutto importante per la classifica.