Un coriaceo Bitonto stende la Florigel Andria: i play-off restano ad un passo

Una sconfitta pesante nella forma e nel punteggio ma che fortunatamente non pregiudica il cammino verso i play-off della Florigel Andria. In un “Palasport” vestito a festa con circa 500 spettatori i biancoazzurri di Michele Bizzoca vengono sconfitti 7-3 da un coriaceo e volitivo Bitonto che espugna con merito l’impianto di corso Germania e conquista con una giornata d’anticipo la salvezza. Prestazione da rivedere quella del quintetto andriese che dopo il ko di Ostuni incappa nella seconda sconfitta di fila.

I ritmi sono subito elevatissimi. Al 3’ Guerra ferma Lovascio in area di rigore ed è penalty. Dal dischetto De Cillis si lascia ipnotizzare da Stasi che tiene inviolata la sua porta. Passano appena due minuti e l’Andria trova il vantaggio: pennellata di Tortora per Calabrese che aggancia e trafigge Camporeale sotto il sette. L’inizio sembra positivo per il team di Bizzoca ma la gioia dell’1-0 dura pochissimo. Al 6’ Giancola viene stoppato sulla linea da Stasi che però non può nulla un minuto più tardi sulla fortunosa deviazione in rete di Somma che vale l’1-1. L’Andria subisce il contraccolpo psicologico, esaurisce il bonus falli, e il Bitonto ne approfitta:  De Cillis firma il sorpasso al 10’, poi è sempre l’ex Diaz a siglare l’1-3 su tiro libero prima del riposo.

Nella ripresa ci si aspetta la reazione degli uomini di Bizzoca: Magno va vicinissimo al 2-3, ma poi sale in cattedra l’ex Michele De Liso che insacca la rete dell’1-4 con un preciso diagonale e poi con un sinistro perfetto porta i suoi sull’1-5. Florigel in totale confusione: De Cillis colpisce il palo su tiro libero e Bizzoca decide di schierare il portiere di movimento nei 5 minuti finali. La rete di Calabrese sembra riaccendere le speranze per i biancoazzurri, ma il rinvio dalla propria porta di Camporeale varca la linea bianca e vale il 2-6 che chiude in anticipo la contesa. Nel finale le reti di De Liso e Magno servono solo per le statistiche. Finisce 3-7 per il Bitonto che conquista la salvezza aritmetica e attende le decisioni della Corte Sportiva d’Appello sul caso De Scisciolo. La Florigel Andria resta ferma a 49 punti al sesto posto in classifica e sabato prossimo avrà la possibilità di agganciare nuovamente la zona play-off, ma per farlo dovrà necessariamente vincere nell’ultimo turno della regular season sul campo del Gioco Calcio di Talsano.